In questi giorni sul forum ufficiale di Assetto Corsa Competizione, i Dev hanno pubblicato degli interessanti articoli (in inglese) che si concentrano su aspetti specifici del gioco. I primi due articoli riguardano il Tyre Model e il Rating System, eccovi una sintesi dei principali punti toccati dai due articoli.

Tyre Model

In ACC, esiste una sola mescola di gomme slick Pirelli (riprende il regolamento Blancpain), utilizzata per tutte le auto, per tutte i circuiti e per tutte le condizioni meteo. Le Slick hanno un’ampio range di utilizzo e consentono un grip decente con temperature da 40 °C a 130 °C, anche se il grip ottimale è fra i 70 °C e i 90 °C.  Quando scenderete in pista la temperatura delle gomme sarà intorno a 65 °C in quanto sono usate le termocoperte e per tutte le sessioni tranne l’hotlap, si partirà con questa temperatura.

Il battistrada nuovo avrà uno spessore di 3 mm, una gomma che raggiunge e passa lo spessore di 1,5 mm è considerata molto usurata. L’usura è influenzata dalla distanza coperta, ma ancora di più dallo scivolamento “slip”.  Il graining e il blistering influenzano anch’essi il comportamento della gomma e della sospensione.

La pioggia in ACC, influisce non solo sul grip, ma anche simuliamo il comportamento della gomma sull’asfalto bagnato o umido. Pertanto con pista che si asciuga e avendo gomme da bagnato sarà necessario trovare le pozzanghere, uscendo dalla traiettoria ideale che si sta asciugando. L’acquaplaning con gomme d’asciutto su pista bagnata sarà molto facile (come accade nel Blancpain), inoltre i Marbles (trucioli di gomma ai lati della traiettoria ideale), possono essere raccolti e quando la pista si sta bagnando, ti permettono di diminuire il rischio di Acquaplaning, anche se possono dare delle vibrazioni (i piloti reali, nel Blancpain, se ci fate caso lo fanno).

ACC Rating System

Il rating system di ACC è suddiviso in 6 indici principali che sono interconnessi fra loroTrack Competence, Consistency, Car Control. Questi primi tre indici sono rivolti al pilota e sono visibili solo da esso, hanno il focus di aiutare il pilota a migliorare il suo stile di guida.

Gli indici rimanenti stanno a indicare aspetti più competitivi e sono:  Pace, Racecraft e Competition rating. Ogni indice varia dallo 0% al 100% e non appena un pilota raggiunge il 50% del primo indice (Track Competence), sblocca a  seguire gli indice successivi.

Track Competence è suddiviso in 3 medaglie, occorre semplicemente completare dei giri in sequenza di un determinato tracciato senza tagli o errori. La prima medaglia si ottiene con 1 giro, la seconda con 2 e la terza con 4.

CN – Consistency si tratta di guidare giro dopo giro, in modo da trovare il ritmo, senza testacoda o uscite, il gioco tramite segnali di colori verde, giallo, arancio e rosso ti indica se stai facendo giri consistenti o meno. Se infili una sequenza di tre giri senza errori in una sessioni e poi compi un’errore, il tuo CN aumenterà calcolando una sequenza di 3 giri con buon ritmo e senza errori.

Car Control è un indice che sta ad indicare il limite, avvertendo il pilota tramite segnali, se percorre le curve troppo velocemente facendo slittare le ruote e/o mandando l’auto in sovrasterzo/sottosterzo.

Pace è il primo indice rivolto alla competizione che tiene conto del tempo sul giro e delle performance in pista. Nell’Early Access 1, ci sarà un evento di Hotlap in condizioni meteo ottimali sull’asciutto, la modalità Hotstint della durata di 35 minuti con passaggio verso la notte e un evento con una corsa sprint dalla durata inferiore. Tutti questi 3 eventi influenzeranno questo indice.

I Devi affronteremo gli altri indici rimasti successivamente. Eccovi un nuovo screenshot del gioco intanto.

Nurburgring GP
Nurburgring GP
assetto corsa competizione

3 commenti su “Assetto Corsa Competizione Rating System e Tyre Model”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *